Il paese delle carte segrete – La Stampa, 17 novembre 2008, con una lettera del sen. Francesco Cossiga su La Stampa, 18 novembre 2008

Un adagio mai troppo abusato recita che la storia si
fa con i documenti. Tuttavia, per quanto concerne lo studio di temi come il
terrorismo e lo stragismo o di personalità come Moro, la strada per i
ricercatori si trasforma spesso in un percorso a ostacoli, ricoperto da uno
stratificato pulviscolo di diffidenza, ostruzionismo e opacità dei
comportamenti, che rende il loro cammino ancora più arduo. 

Continue reading

Tutto merito dei Jefferson – La Stampa, 6 novembre 2008


Non saremo noi a smentire il refrain che in queste ore accompagna nelle nostre contrade il
trionfo di Obama: ha vinto, ancora una volta, il sogno americano della più
grande democrazia del mondo. Un’opinione comune che unisce sinistra e destra,
quanti scommettevano su di lui, venendo irrisi, e quanti, fino a ieri l’altro, menavano vanto
delle pacche sulle spalle ricevute nel ranch
dell’ex-imperatore George W. Bush; i cantori
dell’America profonda (fucili, petrolio, fondamentalismo religioso e drugstore
), destinati a un eterno trionfo globale sulla scia
del pensiero teocon,
e la spaurita
pattuglia di nevrotici metropolitani ermafroditi, dispersi tra New York, Los
Angeles e San Francisco, buoni solo a guardare «Sex and the city
», ma incapaci di connettersi con la nuova onda
conservatrice della storia del mondo.

Continue reading