Lo strano clima delle elezioni light

È strana l’atmosfera di questa campagna elettorale: ovattata nei
modi, povera nei contenuti, ove tutti sembrano riposizionati entro una ritualità
delle buone maniere che nasconde con difficoltà il fuoco che cova sotto la
cenere. Sono trascorsi poco più di due mesi dall’episodio del Duomo, da quando
un esaltato lanciò una statuina contro Berlusconi e lo ferì al volto.
Un tempo
confuso e sospeso che sembra una parentesi, una bolla in cui le parti in causa
recitano un copione già scritto.

(Il Sole 24 ore, 26 febbraio 2010)



Continue reading

I governatori dell’altro mondo

«Scrivere la storia comparativa comporta dei movimenti
che non sono diversi da quelli che servono per suonare la fisarmonica. Le due
società paragonate sono spinte l’una verso l’altra, ma solo per essere
nuovamente separate». Con queste parole John H. Elliott, Regius Professor
Emeritus di storia moderna a Oxford, uno dei più autorevoli storici viventi,
compendia la sua ponderosa ricerca sugli Imperi dell’Atlantico. America
britannica e America spagnola, 1492-1830
,
pubblicata nel 2006, che la casa editrice Einaudi manda oggi in libreria nella
sua traduzione italiana.

(Il Sole 24 ore, 14 febbraio 2010)


Continue reading