L’anomalia della violenza

Perché solo in Italia è esplosa la guerriglia urbana? Questa domanda non va elusa, anzi la condanna della violenza dovrebbe accompagnarsi a uno sforzo analitico per evitare di trasformarla in un rito autoassolutorio. La furia di sabato è il risultato di un insieme di fattori culturali, politici, ideologici, economici e istituzionali che si sono progressivamente incistati nel corpo italiano: alcuni sono specifici e di lungo periodo, altri congiunturali e comuni ad altri Paesi, ma è la loro miscela ad avere innescato la miccia della sovversione.

(la Repubblica, 18 ottobre 2011)

Continue reading

Quella critica politica che resiste al tempo

L’intervista che Enrico Berlinguer rilasciò a Eugenio Scalfari il 28 luglio 1981 (di cui l’editore Aliberti pubblica ora un’ampia sintesi) è importante perché il segretario del Pci affrontava per la prima volta il tema della questione morale, teorizzando la diversità dei comunisti italiani rispetto al resto del sistema politico italiano.

(la Repubblica, 10 ottobre 2011)

Continue reading

Se gli anni ’70 sono un amore impossibile

Enrico Deaglio sia nelle vesti di giornalista, sia in quelle di saggista ha una dote speciale, quella di saper cogliere un dettaglio (banale, ridicolo, estremo, persino osceno) e di dilatarlo fin quando diventa vitale e visibile anche agli altri. Lo fa in modo ironico e pacato e questa cifra stilistica ora si riscontra anche nel suo primo romanzo, Zita, pubblicato da il Saggiatore, perché, evidentemente, corrisponde a un dato caratteriale profondo.

(la Repubblica, 9 ottobre 2011)

Continue reading

Così la democrazia può difendersi dal populismo

Un paesaggio di rovine. È questa l´immagine che il cittadino-consumatore dell´età della globalizzazione avrebbe davanti agli occhi visitando un ideale Foro politico occidentale contemporaneo: Stato e individui, cittadinanza e diritti, rappresentanza e sovranità, popolo e parlamento – i templi della politica moderna che fu – ridotti a un ammasso di pietre corrose e ingiallite dall´usura del tempo e dalla sequela di scommesse tradite. Se il turista volesse capire come è stato possibile che delle secolari colonne di pregio dalla solida apparenza siano crollate nel volgere di solo un trentennio, non a causa di un attacco nemico, bensì per un lento processo di erosione interna, gli tornerebbe utile avere come guida l´ultimo libro di Carlo Galli, Il disagio della democrazia, pubblicato da Einaudi.

(la Repubblica, 5 ottobre 2011) Continue reading