Chi sono

Sono nato a Roma il 18 aprile 1971 e sono ricercatore di Storia moderna presso l’Università degli Studi di Torino. Mi sono laureato in Lettere nel 1995 all’Università degli Studi di Roma «La Sapienza»  e ho conseguito nel 1999 il titolo di dottore di ricerca in Storia della Società europea presso l’Università degli Studi di Milano. Sono stato borsista della Fondazione «Michele Pellegrino», della Fondazione «Luigi Firpo» di Torino e fellow presso «Villa I Tatti. The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies». Mi occupo di santi, eretici e inquisitori tra Cinque e Seicento e ho pubblicato, tra l’altro: I beati del papa. Inquisizione, santità e obbedienza in età moderna (Firenze, L. Olsckhi, 2002, Premio «Desiderio Pirovano» 2003), Chiesa e santità nell’Italia moderna (Roma-Bari, Laterza, 2004) e Santi stravaganti. Agiografia, ordini religiosi e censura ecclesiastica nella prima età moderna (Roma, Aracne, 2012). Ho curato il volume  Aldo Moro, Lettere dalla prigionia (Torino, Einaudi, 2008, Premio «Viareggio-Repaci» 2008 per la saggistica) e il mio ultimo libro è Il memoriale della Repubblica. Gli scritti di Aldo Moro dalla prigionia e l’anatomia del potere italiano (Torino, Einaudi, 2011) con cui ho vinto i premi «Minturnae», «Città delle Rose», «Luigi Di Rosa» e sono stato finalista al «Premio Napoli». Di recente ho curato la raccolta di saggi di Enrico Berlinguer, La passione non è finita (Torino, Einaudi, 2013). Attualmente sono senatore del Partito Democratico, eletto come capolista in Umbria. In passato ho scritto per «La Stampa», «Diario» e «Il Sole 24 ore» e dal 2011 collaboro alle pagine politiche e culturali de «la Repubblica».