L’indifferenza nordista per una bomba italiana

La bomba della ‘ndrangheta
esplosa davanti alla Procura generale della Repubblica di Reggio Calabria è un
segnale inquietante perché colpisce i simboli e i luoghi delle istituzioni,
laddove sono più fragili ed esposti che altrove. Quando si colpisce una Procura
della Repubblica si vuole «attaccare il cuore dello Stato», una formula antica
e lutulenta che ricorda come la strategia adottata dalle cosche sia intimamente
terroristica.

(Il Sole 24 ore, 6 gennaio 2010)


 


 

 

Continue reading